Avventura

Una storia basata su eventi realmente accaduti nel 1635 al largo della costa di Haiti.

Dialoghi

Dura la vita del filibustiere: lottare fino alla morte o morire di morte ignominiosa?

Azione

Remi in acqua, veloci verso la preda, a caccia di uomini, non a pesca.

La fine?

Vivi alla luce del sole o morti in fondo al mare. Non è mai buona sorte.

CAPO TIBURON - LA TRAMA


1635. La piroga pirata Chasseur, lunga 10 metri e con 29 filibustieri a bordo, è alla deriva dopo una tempesta nel mar dei Caraibi. La lunga canoa si trova cinque miglia a ovest di Capo Tiburón, un promontorio roccioso a sudovest di Haiti-Santo Domingo, che regna sovrano come un gigantesco mostro marino su quel tratto di mare. I naufraghi languono come anime perdute in un’astenia infinita: si fanno avanti la fame, la sete e l’avidità, che li ha spinti per mare. Il comandante dei bucanieri, un certo Pierre Le Grand, avvista qualcosa nei pressi di Capo Tiburón. Non ci sono dubbi: è un galeone spagnolo enorme. Il pirata urla ferino sul ponte l’ordine di attacco e, navigando a remi, durante la notte, Le Grand fa affondare prima lo Chasseur e poi lancia i suoi uomini all’arrembaggio dell’immensa nave da guerra. Vivi alla luce del sole o morti in fondo al mare. Questa è la vita nella filibusta.

SCARICA I CAPITOLI GRATUITI


Salva il PDF e inizia l'avventura!
Capo Tiburon_Aaronne Colagrossi

LE MIGLIORI RECENSIONI


cosa dicono i lettori